Il tirocinio è una misura di politica attiva finalizzata a creare un contatto diretto tra un soggetto ospitante ed una persona in cerca di lavoro al fine di favorire l’acquisizione sul campo di conoscenze e competenze professionali e facilitarne l’inserimento o il reinserimento nel mondo del lavoro.

 control 427512 180

INDAR FORMAZIONE & SVILUPPO, in qualità di soggetto promotore abilitato all’attivazione di tirocini in Regione, si occupa della progettazione, dell’attivazione e del tutoraggio del tirocinio.

INDAR predispone la convenzione di tirocinio con l’azienda ospitante e redige, tramite apposito formulario predisposto dalla Regione compilabile on-line, in accordo con l’azienda, il progetto formativo nel quale sono definiti gli obiettivi e le modalità di svolgimento del tirocinio stesso. Comunica l’avvio del tirocinio ai sensi della normativa in materia di comunicazioni obbligatorie e garantisce ad ogni tirocinante l’assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi (l’assicurazione INAIL è invece a carico dell’azienda ospitante).

Riportiamo di seguito le principali indicazioni per l’attivazione di tirocini in Regione:

- I tirocini possono essere attivati a favore di persone inoccupate, disoccupate, o in mobilità.

- I tirocini sono attivabili in base al numero di dipendenti a tempo indeterminato (da 1 a 5 dipendenti: 1 tirocinante; da 6 a 19: 2 tirocinanti; uguale o superiore a 20: in misura pari al 10%).

- La durata del tirocinio è commisurata alla complessità del progetto formativo, non può essere inferiore a 2 mesi e non può superare i 6 mesi (18 mesi nel caso di tirocini a favore di disabili).

- Il tirocinante non può avere già avuto un precedente rapporto di lavoro con l’azienda in questione e non può realizzare più di un tirocinio presso la stessa azienda.

- Il tirocinante ha diritto ad un’indennità non inferiore a 300 euro lordi mensili in corrispondenza di un impegno massimo di 20 ore settimanali e aumenta proporzionalmente fino a 500 euro lordi mensili in caso di un impegno massimo di 40 ore settimanali. Tale indennità non viene corrisposta nel caso di tirocini attivati a favore di lavoratori sospesi o comunque percettori di forme di sostegno al reddito.

Al termine del percorso formativo, INDAR rilascia, sulla base della valutazione espressa dall’azienda ospitante, un’attestazione dei risultati raggiunti utilizzando il modello predisposto dalla Regione.

Per maggiori informazioni è possibile contattarci al numero 0432/512050 oppure scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Modulo da scaricare e compilare per richiesta avvio tirocinio